Articoli di Giancarlo Toràn

Il menisco di Ferdinando Masiello

L’interessante articolo di Gil Pezza sulla biomeccanica degli infortuni al ginocchio nella scherma di sciabola mi ha fatto tornare in mente un articolo del Dott. Nunzio Spina, apparso nel 2008 e ancora scaricabile in pdf da questo sito

http://www.giot.it/wp-content/uploads/2015/06/spina9.pdf

L’articolo ricorda i meriti del chirurgo Fedele Margary, primario dell’Ospedale “San Giovanni” di Torino, che per primo, in Italia e forse nel mondo, effettuò nel 1881 un’operazione di meniscectomia. Il paziente era uno schermidore e maestro di scherma fra i più noti dell’epoca, autore, qualche anno dopo, di un poderoso trattato di spada e sciabola, che fu il testo più importante e dotto fra quelli che criticavano il testo di Masaniello Parise. Ma questa è storia successiva. Quando fu operato, Ferdinando Masiello aveva da poco dovuto rinunciare alla sua attività di schermidore agonista, che gli aveva procurato non pochi importanti successi, tanto che lo storico per eccellenza della scherma, Jacopo Gelli, gli aveva dedicato queste parole, nelle pagine della sua Bibliografia della Scherma dedicate al trattato del Masiello (potete scaricarlo dal link sottostante): “Corretto ed elegante nel tirare; più saldo d’una rocca nella guardia; veloce e forte nella parata; velocissimo e terribile nella risposta; sicuro nell’attacco; infallibile nel tempo e nel controtempo, Ferdinando Masiello è il prototipo dello schermitore che non teme avversari.”

 Masiello da Gelli

L’operazione al ginocchio (il sinistro, Masiello era destro) fu effettuata in casa del paziente, ed ebbe successo: il Prof. Margary aveva allestito, per l’occasione, una sala operatoria che aveva poco da invidiare a quella dell’ospedale, ed era assistito da quattro sanitari. Masiello, trentaduenne, non riprese a gareggiare, ma si dedicò con successo e a lungo alla sua attività di Maestro e di trattatista, senza che il ginocchio gli desse più fastidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *