Articoli di Giancarlo Toràn, La Frase Schermistica

I quattro moschettieri di Renato Figari

Dovevo attendere il ritorno dell’amico Efisio Podda, prima di scrivere queste note, ma sono riuscito ad avere le notizie che mi interessavano a tempo di record, sicché… eccole qua.

Come sapete, all’inizio di febbraio di quest’anno, si sono svolti a Cagliari i Campionati del Mediterraneo 2019 per gli under 15, under 17 e under 20, organizzati dalla Società Athos di Cagliari, la più recente fra le società sarde di scherma. So quanto sia impegnativo organizzare questi eventi, per cui mi sento in dovere di riportare qui il nome dell’intero Comitato Organizzatore: dal presidente del Comitato Regionale, l’Avv. Gianmarco Tavolacci, il presidente dell’Athos, Luca Zicca, l’Avv. Margherita Falqui, l’Avv. Anna Maria Busia, Maurizio Fuccaro, Giuseppe Loiotile, Ariana Melis, Gianluca Piras, Luigi Pala e Lanfranco Zucca.

Degli aspetti agonistici della manifestazione avrete già letto a suo tempo. C’è però un particolare interessante, che meritava un po’ di attenzione in più.

 All’ingresso del locale principale, il Palazzetto dello Sport “Fratelli Pirastu” in cui si sono svolte le finali, erano disposte in bella mostra, e in formato gigante, alcune belle caricature disegnate dall’Avv. Renato Figari, ex schermidore, come del resto i suoi fratelli e suo padre, che è stato anche, tempo addietro, presidente del Comitato Regionale. Renato Figari, cosa che non guasta, è anche un Panatleta, come me, e mi pare giusto farvelo sapere.

L’Avv. Figari ha voluto rappresentare con garbo e con spirito le quattro figure di spicco della scherma cagliaritana – i quattro moschettieri – e per ciascuno ha ricordato la virtù schermistica preferita: la misura per Rafaele Zicca (una sola effe, non è un refuso!), la fantasia per Francesco Pala, il tempo per Giorgio Podda e la destrezza per Salvatore Baldinu. La quinta caricatura non riguarda un maestro, ma una sala di scherma, in cui un serio e compunto maestro di scherma, con immancabili baffi, dà lezione a un allievo.

Qui potete ammirare le cinque caricature, e anche la bella busta con francobolli, dato il tema, perfettamente intonati: grazie, Efisio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *